Chiamata alla consapevolezza profetica | CONSAPEVOLI NELLA PAROLA

Ultime News

domenica 5 giugno 2016

Chiamata alla consapevolezza profetica

allarme

Siamo in un momento molto importante nella storia. E' un momento in cui la Chiesa è, francamente, in gran parte cieca a ciò che sta accadendo. Questo perché vi è una zona della Parola di Dio che la Chiesa non ha verificato costantemente con ogni mezzo di controllo e che è l'escatologia, o lo studio dei tempi. Questo è preoccupante considerando come gran parte della Bibbia è profezia dei tempi finali. 

Una ragione di ciò, è che nella Chiesa è stata creata una situazione per cui non crediamo che la  profezia possa essere comprensibile e così non ci preoccupiamo neanche di studiarla, ma Dio ci ha dato così tante profezie solo per farle rimanere incomprensibili? Non ci credo. Questo fatto sta facendo, sia ai salvati e che ai non salvati, un pessimo servizio in molti modi in quanto, semplicemente, non è vero. 

Un altro motivo, altrettanto distruttivo, è che crediamo, anche, che tutto sia stato ormai compreso da altri e così noi possiamo riposare su alcune interpretazioni tradizionali che ci sono state tramandate. Possiamo onestamente dire che tutto è stato ormai davvero compreso? Non ci credo. Considerate ciò che uno degli angeli che hanno contribuito a fornire la profezia di Daniele disse allo stesso Daniele:

"Ma tu, Daniele, tieni nascoste queste parole e sigilla il libro fino al tempo della fine, molti andranno avanti e indietro e la conoscenza aumenterà" [Daniele 12: 4]

Nel contesto adeguato, questo significa che la profezia del tempo della fine è stata sigillata per una piena comprensione fino al tempo della fine e, solo in quel tempo, molte persone saranno alla ricerca, per intuito profetico, delle pagine del libro di Daniele poichè la loro conoscenza verrà aumentata, ma la conoscenza di cosa? La conoscenza della storia e delle tendenze attuali del mondo e degli eventi. Questo può avvenire solo con il dispiegarsi del tempo finale, che rivelerà queste cose per noi che le studieremo.

 “Io udii, ma non compresi, perciò chiesi: «Mio signore, quale sarà la fine di queste cose?».Egli rispose: «Va Daniele, perché queste parole sono nascoste e sigillate fino al tempo della fine.”[Daniele 12: 8-9]

Si consideri, che questo significa come minimo che alcune interpretazioni della profezia del tempo della fine insegnate prima del momento in cui esse saranno dissigillate, necessariamente, saranno errate. In altre parole, la Bibbia dice quello che ha sempre detto, ma solo al giusto tempo saremo in grado di conoscere correttamente e identificare queste cose.

Vi annuncio che ora ci troviamo in quel tempo


E' mia costante preghiera, speranza e desiderio che gli occhi della Chiesa vengano aperti per la profezia in un modo in cui non sono stati mai aperti prima e che avremo in effetti risposte alle domande, piuttosto che un'ambigua e continua crescita di montagne di speculazioni, che non sembrano mai ottenere  qualcosa di specifico che possiamo accettare.

Di fatto, si consideri che, la ragione per cui abbiamo avuto da fare congetture su così tante cose, è perché abbiamo avuto le risposte sbagliate ed esse non ci sono sembrate affatto adeguate. Pensate che ciò è come cercare di aggiornare un nuovo computer con un vecchio sistema operativo. Non verrà affatto aggiornato correttamente su un qualcosa che non è stato progettato per farlo funzionare bene. Non sarà possibile ottenerne il massimo beneficio, perché non farà ciò che si ipotizzava dovesse fare.

Mantenete le cose sante semplici


Noi abbiamo bisogno di riprendere una parte da tutti i piccoli dettagli iniziando alla radice della profezia per ottenere il quadro più ampio, la storia più grande.
Una volta che fissiamo ogni cosa sulla sue proprie fondamenta e lasciamo che sia la storia che racconti la storia, saremo sorpresi di come il resto scatterà e cadrà al posto giusto. Vi chiederete perché non lo abbiamo mai visto prima.


La sfida


E 'qua dove desidero lanciare la sfida che è stata lanciata a me:

I profeti del Vecchio Testamento sono disseminati con i nomi delle nazioni che Cristo giudicherà al suo ritorno sulla terra. Potete trovare una nazione tra quelle elencate che non sia situata in Medio Oriente?

Nonostante quelle interpretazioni e tradizioni che potremmo portare al testo, la geografia non mente circa la posizione degli eventi profetici. 
L'ambientazione profetica della Bibbia nella sua corretta ambientazione geografica è assolutamente essenziale per comprendere il momento nel quale ci troviamo proprio adesso.  

Cristiani, pastori e insegnanti della profezia della Bibbia, volete prendere seriamente questa sfida? 

Essa potrebbe avere un effetto diretto su come interagite con le persone proprio adesso, oggi. La gente ha bisogno di conoscere Cristo o conoscerlo meglio, perché l'ora è molto più tarda di quanto ci rendiamo conto.

Tratto da: "Calling the Church to Prophetic Awareness"

Traduzione a cura di Consapevoli nella Parola 



"Mi gridano da Seir: «Sentinella, a che punto è giunta la notte? Sentinella, a che punto è giunta la notte?».
La sentinella risponde: «Vien la mattina, poi anche la notte. Se volete interrogare interrogate pure; ritornate, venite»"
(Isaia 21:11-12)

Consapevoli nella Parola

  • Blogger Commenti
  • Facebook Commenti

0 commenti:

Posta un commento

Tutti i commenti non inerenti verranno cestinati

Item Reviewed: Chiamata alla consapevolezza profetica 9 out of 10 based on 10 ratings. 9 user reviews.
Scroll to Top